I gorilla gemelli del parco di Dzanga-Sangha

L’area protetta di Dzanga Sangha, creata nel 1990, è il cuore pulsante del più grande sito del Tri-National Sangha, diventato nel 2012 patrimonio nature dell’Unesco. Il territorio del Tri-National Sangha con i suoi 4,5 milioni di ettari di foreste tropicale…

I gorilla gemelli del parco di Dzanga-Sangha

Source

L’area protetta di Dzanga Sangha, creata nel 1990, è il cuore pulsante del più grande sito del Tri-National Sangha, diventato nel 2012 patrimonio nature dell’Unesco. Il territorio del Tri-National Sangha con i suoi 4,5 milioni di ettari di foreste tropicale è una delle aree più inviolate del pianeta. Qui vivonopecie uniche come il gorilla di pianura, gli elefanti di foresta, gli scimpanzé, i bonghi e centinai di altre specie.

Nel 2014 l’area è stata devastata da pesanti conflitti armati: eserciti ribelli, i Seleka, hanno deposto il governo e hanno messo a ferro e fuoco il paese con saccheggi, eccidi e stupri. Il parco di Dzanga Sangha – grazie al sostegno tecnico ed economo che, come WWF, abbiamo continuato a fornire ai ranger del parco durante i conflitti armati – ha rappresentato per le comunità locali, e le specie animali, un vero e proprio rifugio.
Il nostro lavoro nell’area, legato alla tutela della biodiversità grazie alla pratica dell’ecoturismo, ha come obiettivo anche quello di favorire lo sviluppo delle popolazioni indigene che vivono in quell’area e che rappresentano i principali custodi della ricchissima biodiversità del parco.